Gara Regionale a Mercatale

I nostri giovani Under 14 hanno partecipato domenica scorsa nelle Marche a Mercatale alla Gara Regionale, dove hanno raccolto un totale di 20 medaglie di cui 12 ori, 5 argenti e 3 bronzi. Nello specifico, ottime le prove dei Cadetti con al femminile la vittoria di Deponti nel 7,20 e Oldrati nel singolo, vincono anche il doppio di Adami e Griselli e il quattro di coppia di Simeone, Oldrati, Griselli e Adami. Al maschile brilla Marzoli nel singolo, Carboni nel 7,20, Linhart e Tesei nel doppio e Linhart, Marzoli, Tesei e Iesse nel quattro di coppia.
Tra gli Allievi C bellissima medaglia d’oro per Calignano nel 7,20 e tra le Allieve B2 per Piller (appartenente ancora alla categoria inferiore B1), ancora oro per Mocnich e Zorzetto nel doppio femminile e per De Lorenzis e Paturzo in quello maschile.

Si aggiudicano la medaglia d’argento Iesse nel singolo Cadetti e Odoni in quello Cadette e ancora Dano nel 7,20 Allievi C. Argento infine per De Cubellis nel 7,20 Cadetti e per le Cadette Simeone e Deponti nel doppio.

Tre i bronzi raccolti a Mercatale grazie a Vassallo nel 7,20 Allieve B2, Furlan tra gli Allievi C e Ventrella e Markovic nel doppio Cadette.

Un ottimo riscontro per il responsabile dell’attività giovanile Stefano Gioia e per il coach Federico Parma che approfittano della gara a Mercatale per provare le formazioni all’ultima competizione prima dell’evento più atteso della stagione, nonché la manifestazione giovanile più numerosa: il Festival dei Giovani che andrà in scena a Varese dal 5 al 7 luglio!

Beach Sprint a Lignano Sabbiadoro

Il primo weekend di giugno il Saturnia è stato impegnato a Kruszwica in Polonia con gli Europei Under 19 e a Lignano Sabbiadoro con la terza tappa del Trofeo Filippi di Beach Sprint. Più di 300 atleti sulla spiaggia del Bella Italia Village provenienti da tutti i sodalizi d’Italia e da Slovenia, Austria, Croazia e Grecia.

I risultati a Lignano Sabbiadoro

Medaglia d’oro per Althea Vajente Coletto nel singolo Universitario femminile con un bel margine sulla Canottieri Napoli seconda.
Nel quattro Senior mix oro e bronzo per gli atleti del Saturnia, con Sofia Secoli, Maria Elena Zerboni, Gustavo Ferrio e il timoniere Filippo Wiesenfeld che assieme a Leonardo Tedoldi delle Fiamme Gialle tagliano in traguardo con oltre 17 secondi di margine. A conquistare la medaglia di bronzo sono invece Samantha Premerl, Tommaso Vianello, Agnese Dassani, Maja Antoni al timone, rinforzati da Lorenzo Baldo della Canottieri Padova. Si tinge d’argento il quattro Under 19 mix di Vittoria Piller, Elisa Barini, Samuele Zanella, Ektor Taucer e Daniele Gelleti al timone, a sei secondi dalla Canottieri Lario vincitrice della specialità.
Quarto posto ai piedi del podio (per una penalità di 10 secondi) per il doppio Under 19 maschile di Matteo Cecotti e Matteo Trevisan che mancano una bandiera nello sprint finale di corsa. Al quarto posto anche Matilde Balbi ed Eleonora Diamanti Lelli, che schiacciano il pulsante e fermano il tempo a 18 centesimi di ritardo sull’Austria che si aggiudica la medaglia di bronzo.
Quarto posto per il doppio Senior maschile di Igor Millo, assieme a Nicholas Ferretti della Canottieri Gavirate. Nel doppio Senior Mix quarto posto anche per Gustavo Ferrio e Sofia Secoli alle spalle della Croazia.
Si ferma alla qualifica Annalisa Cozzarini nel singolo senior, ma che nella sfida tutta italiana per conquistare il pass per gli Europei di Beach Sprint, riesce a vincere due prove contro Maria Condurso del Rowing Club Peloro.
Quarto posto infine per i Master nel quattro mix over 54 di Michela Giansante, Franco Glionna, Maurizio Marfoglia, Claudia Fonda ed Erica Villi al timone.

Cozzarini convocata agli Europei di Beach Sprint. Le parole di Spartaco Barbo

“Sono molto soddisfatto del risultato. È stata una lunga giornata, Annalisa Cozzarini è riuscita a rimanere focalizzata su quello che era il suo obiettivo. Nonostante l’uscita alle qualifiche nella gara del singolo Senior, a fine giornata, nella sfida uno a uno contro l’amica Maria Condurso del Rowing Club Peloro, è riuscita a vincere due prove, aggiudicandosi di diritto il pass per partecipare all’Europeo di Beach Sprint di Gdansk in Polonia.”

Saturnia sul tetto d’Europa con le Under 19

Ci hanno fatto sognare le nostre azzurre Under 19 che conquistano il tetto d’Europa a Kruszwica in Polonia, contribuendo al successo che porta l’Italia al secondo posto nel medagliere. Medaglia d’oro al collo di Maria Vittoria Crevatin e Vittoria Pastorelli nel quattro con, un argento per Vittoria Pastorelli nell’otto e un settimo posto per Tea Fortunat nel doppio.

I risultati delle nostre Under 19

Pastorelli e Crevatin brillano nel quattro con, laureandosi Campionesse Europee e conquistando per l’Italia il primo titolo continentale di giornata. Crevatin: “Sin dal riscaldamento ci siamo sentite di poter fare una buona gara a prescindere dal risultato. Come previsto la Romania ha provato a mettersi davanti in partenza. Perseverando con il nostro ritmo ci siamo sfilate e abbiamo messo la prua al comando. Grazie a qualche allungo abbiamo aumentato il distacco, mantenendo un buon vantaggio anche nella chiusura. È stata una bella gara e sono contenta di averla affrontata con questo equipaggio.”

Pastorelli, scesa in acqua una seconda volta a capovoga dell’ammiraglia femminile, ha conquistato la medaglia d’argento alle spalle della Romania e davanti all’Austria.

Fortunat, al suo debutto, vince la finale B nel doppio davanti alla Slovenia, concludendo il suo Europeo in settima posizione totale. Queste le sue parole al termine dell’evento: “È stata un esperienza bellissima, ho conosciuto molte persone splendide che mi hanno accolto subito nel gruppo. Per quanto riguarda la gara siamo soddisfatte dato che era la prima esperienza con la squadra nazionale e che eravamo un equipaggio interamente esordiente. Ora bisogna allenarsi più forte per potersi qualificare al Mondiale.”

Le parole di Spartaco Barbo

Grande soddisfazione anche per il tecnico Spartaco Barbo che commenta: “Ottime prove per le nostre tre alfiere azzurre agli Europei Under 19 in Polonia. Altri due titoli europei che si aggiungono a quelli conquistati nelle ultime stagioni (Pastorelli e Crevatin 2024, Gregorutti 2023, Distefano, Pahor, Premerl e Zerboni 2022, Zerboni 2021) a conferma del fatto che il sistema Saturnia produce e porta ragazzi che si impegnano, investono e credono in loro stessi a conquistare titoli italiani e presenze in maglia azzurra. Questo è possibile grazie a tutte le componenti della società, dal Consiglio Direttivo, ai Soci, agli Atleti che sono i veri protagonisti e alla Direzione Tecnica che ormai esperta e provata nei tanti anni, riesce a mettere in campo sinergie e intuizioni tecniche positive. Soddisfazione per Maria Vittoria Crevatin e Vittoria Pastorelli per questa ottima prestazione. A questo si aggiunge anche il fatto che Pastorelli è stata capovoga in entrambe le specialità (presente sull’otto dove ha conquistato la medaglia d’argento). Infine, ottima prestazione e vero e proprio debutto per Tea Fortunat nella difficile specialità del doppio. Che sia di buon viatico per le prossime gare internazionali e per il Mondiale Under 19 in Canada.”

Secondo Meeting Nazionale

Grandi conferme per i nostri atleti al Secondo Meeting Nazionale di Piediluco. Ottime le prestazioni nelle barche selettive (singolo e doppio per la remata di coppia, due senza e quattro senza per quella di punta) che dimostrano un buon livello di allenamento a questo punto della stagione, in prossimità degli eventi internazionali come l’Europeo Under 19 (1/2 giugno) e i Campionati Italiani di Varese (22/23 giugno e 13/14 luglio). La nostra squadra rientra a casa con un bottino che conta 11 metalli di cui 4 ori, 3 argenti, 4 bronzi.

Le medaglie

Brillano le quote rosa della squadra al Secondo Meeting Nazionale, prima tra tutti Sofia Secoli che firma la doppietta conquistando l’oro in campo Senior nel due senza con SC Caprera e nel quattro senza con SC Caprera e Tevere Remo. Tra le Senior bella soddisfazione anche per Maria Elena Zerboni e Samantha Premerl che raccolgono l’argento nel due senza e il bronzo nel doppio.

In campo Under 19 portano a casa un argento e un bronzo Vittoria Pastorelli e Maria Vittoria Crevatin, impegnate nel due e nel quattro senza assieme a SC Lario.
Manca la finalissima in singolo la nostra Tea Fortunat che si piazza al quarto posto in Finale B, ma si riscatta con grande successo nella seconda giornata di gare nel doppio dove conquista la medaglia di bronzo in coppia con SC Varese a soli 40 centesimi dall’argento.

Medaglia d’oro, anche per l’otto Under 19 di Emanuele Rossi, Ektor Taucer, Samuele Zanella e Alberto Petronio con al timone la new entry Daniele Gelleti nel misto con SC Armida e SC Sampierdarenesi.
Tra gli Under 17 vince la medaglia d’oro il quadruplo di Matilde Balbi, Elisa Barini, Vittoria Piller ed Eleonora Diamanti Lelli. Ancora al femminile bene Maja Antoni, terza sul traguardo nel singolo, specialità nella quale si aggiudica la medaglia di bronzo, mentre al maschile conquistano la medaglia d’argento Pietro Blasig e Novak Mitrovic nel doppio.

Altri posizionamenti al Secondo Meeting Nazionale

Chiude al quinto posto l’ammiraglia Under 17, ma primo equipaggio societario sul traguardo: Sofia Veglia, Sara Rosso, Chiara Baretto, Giulia Lesini, Vera Acimovic, Lisa Tamburini, Ilaria Verza, Vittoria Wedam e Daniele Gelleti al timone. Quinti anche Matteo Cecotti e Matteo Trevisan nel quattro senza Under 19 assieme a CN Posillipo, mentre Agnese Dassani è sesta nel doppio Under 23 con Cavallini e decima nel singolo.
Il quattro di coppia Under 19 di Emanuele Rossi, Samuele Zanella, Ektor Taucer e Alberto Petronio è settimo sul traguardo, ma quarto societario. Il quattro di coppia Under 17 vince la Finale B ed è il quarto equipaggio societario, grazie a Jacopo Rossi, Sebastiano Guido Monti, Filippo Radman ed Edoardo Igor Rovina. Chiude infine al quarto posto Tommaso Vianello nel singolo Senior e si ferma alle qualifiche nel doppio nel misto con SC Padova.

Seconda Tappa Trofeo Filippi

Si è svolta il 4 e 5 maggio la Seconda Tappa del Trofeo Filippi, a cui ha partecipato anche una piccola delegazione del CC Saturnia, tutta al femminile.
Sulla spiaggia di Fano, nelle Marche, è andata in scena un’altra sfida del Trofeo di Beach Sprint che diventa gara dopo gara, sempre più internazionale, grazie alla presenza di atleti provenienti da Austria, Croazia, Egitto e Svezia, oltre ai tanti canottieri italiani giunti da tutte le regioni. All’evento sul litorale marchigiano, più di 200 atleti si sono messi alla prova, tra cui anche le nostre portabandiera Althea Vajente Coletto e Annalisa Cozzarini che riescono ad archiviare la manifestazione portando a casa due medaglie: un oro e un argento.

Ottima prestazione degna di nota, per Althea Vajente Coletto, ritornata ai remi dopo una lunga pausa. In coppia con Selene Gigliobianco dell’Elpis Genova, riesce a imporsi nella specialità del doppio Senior femminile, firmando una bella vittoria che vale il metallo più prezioso.
La medaglia d’argento arriva grazie all’esperta Annalisa Cozzarini, che impegnata nel singolo Senior femminile, è costretta ad arrendersi alla sola croata Martina Kaic, prima sul traguardo.

Archiviata l’avventura di Fano, lo sguardo è già proiettato verso il prossimo appuntamento di Beach Sprint, che vedrà i nostri atleti gareggiare “in casa”! Sarà infatti la spiaggia di Lignano Sabbiadoro a ospitare la Terza Tappa del Trofeo Filippi, in programma il 2 e 3 giugno.

Tante medaglie alla Seconda Regata Regionale

È andata in scena domenica scorsa la Seconda Regata Regionale a San Giorgio di Nogaro, fondamentale in quanto selettiva per il Secondo Meeting Nazionale che si svolgerà a Piediluco l’11 e 12 maggio.
Buoni i risultati della nostra squadra, che presentava tanti equipaggi coprendo tutte le categorie: dai giovanissimi Allievi B1 ai Master!
Nelle 80 gare di giornata, sono state raccolte 45 medaglie, di cui 23 ori, 14 argenti e 8 bronzi. Al successo dei metalli, si aggiungono i 670 punti, che valgono la vittoria della classifica generale della manifestazione.

Medaglie d’oro

Quattro di coppia Under 17 f Balbi, Barini, Piller, Diamanti
Doppio Cadetti Linhart, Tesei
Singolo Under 23 f Premerl
Due senza Under 19 m Trevisan, Cecotti
Quattro di coppia Cadette Simeone, Deponti, Adami, Griselli
Singolo Pesi Leggeri f Zerboni
Quattro di coppia Allievi B2 De Lorenzis, Monti, Paturzo, Variola
Doppio Under 17 m Mitrovic, Blasig
Quattro di coppia Under 17 m Radman, Boucher, Monti, Rovina
Doppio Under 19 f Fortunat (misto Nettuno)
Quattro di coppia Master Mix Grippari, Giansante, Marfoglia, Poggiolini
Quattro di coppia Master f Parma, Benedetti, Villi, Mammetti
Singolo Under 17 f Antoni
Doppio Allieve C f Ventrella, Markovic
Quattro di coppia Allievi C m Furlan, Dano, Farneti, Calignano
Quattro di coppia Cadetti Linhart, Tesei, Odoni, Marzoli
Due senza Senior f Premerl, Zerboni
Due senza Under 19 f Pastorelli, Crevatin
Singolo Senior m Vianello
720 Allievi B1 Chert
Doppio Allieve B1 Marassi, Tamburini
Doppio Allieve B2 Pace, Zorzetto
Quattro senza Under 19 m Trevisan, Cecotti, Zanella, Taucer

Foto Maurizio Ustolin
Foto Lorenzo Noce

Meeting Nazionale Nord di San Miniato

Weekend di gare sul Lago di Roffia a San Miniato per le categorie giovanili. Nelle due giornate di gare si sono infatti sfidati Allievi e Cadetti al Meeting Nazionale Nord. Gli atleti hanno gareggiato sulla distanza dei 1000 m rappresentando il Saturnia e, alcuni Allievi C e Cadetti anche Il Friuli Venezia Giulia. La squadra ha raccolto 25 medaglie -8 ori, 9 argenti, 8 bronzi- che portano la società in vetta alla classifica per medaglie, all’evento che raggruppava i sodalizi del Nord Italia.

Grandi soddisfazioni per i giovanissimi Allievi B di coach Federico Parma, alcuni dei quali alla prima esperienza nazionale. Athena Piller, Gioia Tubiana, Beatrice Marassi e Marzia Tamburini vincono, al primo anno, l’oro sia nel quattro di coppia che nei due doppi. Sempre al primo anno, bene Martin Chert argento nel 7,20, con Alessandro De Lorenzis che fa lo stesso ma tra i B2. Nella medesima categoria Giacomo Monti e Giordano Paturzo prendono il bronzo nel doppio. I quattro moschettieri salgono poi sul secondo gradino del podio nel quattro di coppia. Vincono infine l’oro Irene Mocnich e Noemi Pace nel doppio B2 e chiudono entrambe al terzo posto nel 7,20.

Coach Stefano Gioia schiera tra gli Allievi C Francesco Calignano nel 7,20 e il quadruplo di Filippo Furlan, Ajdin Dano, Gabriele Farneti e Ares Pagnanelli, raccogliendo due ori. Argento per Alessio Brunetti nel 7,20 e per il doppio di Gabriele Farneti e Francesco Calignano. Chiudono in terza posizione, conquistando la medaglia di bronzo, il doppio di Matilde Odoni ed Emma Markovic e quello di Filippo Furlan e Ajdin Dano.

Buone le prove anche in campo Cadetti, con gli atleti all’ultimo anno delle categorie giovanili che si confermano protagonisti sia nella coppia che nella punta. Medaglia d’oro per Francesco Pianella, Nicola Carboni, Franz Jesse e Nicola De Cubellis nel quattro di coppia maschile. Quello di Josephine Simeone, Sofia Deponti, Perla Adami e Caterina Oldrati prende l’argento, così come l’altro quadruplo di Max Linhart, Nicolas Marzoli, Jacopo Francesco Odoni e Francesco Fabro. Secondo posto ancora per Max Linhart e Nicolas Marzoli nel doppio, mentre sono terze sul traguardo Isabella Griselli e Caterina Ingrao nella medesima specialità.

Con la maglia del FVG arriva l’oro nell’inedito otto mix con Perla Adami, Caterina Oldrati, Isabella Griselli, Jacopo Francesco Odoni e Francesco Pianella al timone. Prendono invece il bronzo il quattro senza di Josephine Simeone e Sofia Deponti e il quattro di coppia di Max Linhart e Nicolas Marzoli.

Il commento di Stefano Gioia sul Meeting Nazionale

“Quest’anno il primo meeting è stato importante perché costituisce la prima e sola occasione di confronto e test di equipaggi a livello nazionale prima dell’appuntamento con il festival. Con la squadra l’abbiamo affrontato come tappa di formazione e verifica dopo la regata regionale e la preparazione invernale.
Come detto, essendo l’unico meeting primaverile la partecipazione è stata ampia e qualificata permettendoci di effettuare delle prove importanti come gli equipaggi nelle specialità di punta. Siamo giunti alla regata con purtroppo una scarsa preparazione in barca per cui in tutte le categorie si è dovuto compensare adattando al meglio la formazione complementare a terra.
Complessivamente il risultato di squadra ci ha dato un ottimo riscontro, con una resa media in regata di tutti i nostri giovani canottieri sensibilmente migliore rispetto agli avversari, a riprova del primato acquisito in classifica generale nei confronti di squadre tradizionalmente più numerose ed attrezzate.
Di particolare interesse sono state le regate per squadre regionali con i nostri ragazzi a bordo. In un contesto che sta evolvendo qualitativamente, i giovani del Saturnia hanno conquistato il podio in tutti gli equipaggi in cui sono stati inseriti: 4 di coppia maschile e femminile, quattro senza femminile e otto mix, dove tutte le regioni oramai selezionano i migliori talenti. Quest’ultima specialità, inserita per la prima volta in programma, ha visto il nostro equipaggio regionale vincere con margine con 5 nostri atleti a bordo, fornendo un’ottima indicazione anche sulla nostra strategia di formazione di equipaggi giovanili.
Nel complesso dal meeting di San Miniato portiamo a casa un forte input motivazionale con importanti indicazioni sul progresso da imprimere nelle prossime fasi della stagione.”

Un ringraziamento speciale ai ragazzi, alle famiglie, a Stefano Gioia, Federico Parma, Michele Mattiussi e Anna Rosso.

Croatia Open

Sono andati in scena i Croatia Open, la manifestazione che anno dopo anno si conferma come un importante appuntamento internazionale per le diverse categorie. Giunto ormai alla sua quarantesima edizione, l’evento ha accolto quest’anno la Rappresentativa Regionale del FVG, che per l’occasione ha scelto di schierare una squadra giovane. A rappresentare la nostra regione sono stati infatti atleti Under 14, che hanno dimostrato di poter competere e ben figurare anche a livello internazionale.

Ancora una volta, il nostro tecnico Stefano Gioia ha guidato la spedizione regionale ai Croatia Open di Zagabria in qualità di Direttore Tecnico. La squadra è stata inoltre affiancata dai tecnici Castiglione e Delbene, e dai dirigenti Anna Rosso (Segretario del Comitato Regionale) e Roberto Celic (Consigliere del Comitato Regionale).

Gli atleti del Friuli Venezia Giulia, impegnati sul campo croato di Jarun, hanno conquistato un totale di dieci medaglie di cui due ori, quattro argenti e due bronzi.
Sono state assolutamente soddisfacenti le prestazioni dei nostri atleti convocati, che hanno contribuito ai successi della Rappresentativa Regionale con tre argenti e un bronzo. Nello specifico, Jacopo Tesei conquista la medaglia d’argento nel singolo e sale sul podio anche nel doppio assieme a Max Linhart. Secondo posto e argento anche per Sofia Deponti, impegnata nel doppio con Lia Millo della SN Pullino. Medaglia di bronzo invece per Josephine Simeone, anche lei a bordo del doppio, con Sara Barbo della SC Timavo. Quarto posto infine per Caterina Oldrati nel doppio con Erika Cimolino della SN Pullino e per Max Linhart nel singolo.

Secoli e Wiesenfeld alla Coppa del Mondo

Sofia Secoli e Filippo Wiesenfeld hanno partecipato alla Prima Coppa del Mondo di Varese (12-14 aprile). Entrambi imbarcati sulle Ammiraglie B, i nostri atleti hanno gareggiato in formazioni azzurre in crescita dove la Coppa del Mondo è stato un importante step da percorrere.

Sofia Secoli, capovoga dell’otto femminile, chiude la Coppa del Mondo con un quinto posto in una finale che vede l’altro equipaggio italiano conquistare l’oro. Una bella soddisfazione per il settore femminile con due ammiraglie che centrano la finale e regalano un meraviglioso spettacolo. Sofia, rientrata a Trieste, commenta così: “È stata la mia prima partecipazione ad una Coppa del Mondo e torno a casa abbastanza soddisfatta. Ho gareggiato con un equipaggio giovane e purtroppo non abbiamo avuto modo di provare e consolidare la formazione, accusando forse i pochi chilometri di “rodaggio”. L’entusiasmo non è però mancato e fin da subito abbiamo capito che l’obiettivo era crescere e fare esperienza e non potevamo perdere questa occasione. Confrontarsi con equipaggi di un livello così alto capita poche volte, soprattutto quando si è giovani.”

Filippo Wiesenfeld, impegnato nella sua carriera nel quattro con, specialità che l’ha portato più volte sui podi iridati, ha gareggiato sull’otto maschile. A Varese ha “guidato” infatti l’ammiraglia Under 23, chiudendo la Coppa del Mondo ai ripescaggi con un settimo posto totale. Un’esperienza che sicuramente accresce il bagaglio dei giovani azzurri, in gara con i Big internazionali a pochi mesi dai Giochi Olimpici di Parigi.

il commento di Spartaco Barbo sulla Coppa del Mondo

“La partecipazione alla Coppa del Mondo per il Saturnia è stata molto positiva, soprattutto dal punto di vista della crescita dei ragazzi. Sofia Secoli, reduce da tutto l’inverno di raduni con la squadra olimpica, oggi come oggi potrebbe essere la capovoga del futuro nella vogata di punta femminile, lo dimostra l’ottimo quinto posto guadagnato nella finale dell’otto senior. Nella stessa gara, l’Italia ha vinto la medaglia d’oro per la prima volta nella storia della nostra federazione e raggiungendo quindi un traguardo storico. Sofia sta crescendo giorno dopo giorno e sta finalmente prendendo consapevolezza dei propri mezzi e dal punto di vista mentale sta volgendo lo sguardo all’orizzonte giusto.”

Poi continua: “Per Filippo Wiesenfeld è stata un’esperienza importante perché gareggiare contro i mostri sacri nella specialità dell’otto è sempre molto formativo. La nostra ammiraglia, formata da atleti Under 23, alcuni di loro addirittura al primo anno di categoria, ha avuto la possibilità di partecipare a delle gare di questo calibro che servono ad acquisire competenze, a rendersi conto dei propri mezzi e lavorare per provare a stare con i migliori. Per quanto mi riguarda, sono convinto, ancora una volta, che osservare dal vivo il canottaggio di alto profilo ti fa tornare a casa sempre arricchito.”

“Quello che mi colpisce, ogni volta che partecipo a una manifestazione internazionale – conclude – è che ormai la tecnica della voga è comune in tutte le nazioni che dominano il panorama, perché sono i principi biomeccanici che dettano questa tecnica e quella italiana è all’avanguardia anche in questo. È stata una delle prime a guardare alla biomeccanica per applicare una tecnica super efficiente ed economica.”

Si ricomincia con il Beach Sprint!

È tempo di tornare in acqua anche con le imbarcazioni di Beach Sprint, e quale migliore occasione se non la prima tappa del Trofeo “Lido Filippi”? Time Trials, Qualifiche, Semifinali e Finali, sono tante le gare che nella disciplina del Beach Sprint mettono alla prova gli atleti chiamati a percorrere a slalom un tratto in barca e due sprint di corsa sulla spiaggia, con una sola regola: a eliminazione diretta sarà uno il vincitore!

Nel weekend appena trascorso, Annalisa Cozzarini ha portato i colori del Saturnia sulla spiaggia di Mondello in Sicilia, dove ha conquistato due medaglie rispettivamente nel singolo Senior femminile e nel doppio Senior Mix.


Con grande maestria, ha registrato il miglior tempo in ogni prova svolta, imponendosi tra le singoliste nella finale A con un tempo di 3:19.40. Una medaglia d’oro che rappresenta di certo un’importante iniezione di fiducia per questa stagione di Beach Sprint.
Nel doppio Senior Mix invece, assieme a Federico Ceccarino del Circolo Canottieri Napoli, ha dimostrato un buon affiatamento, tanto che l’equipaggio è riuscito a crescere sfida dopo sfida fino a giungere alla finalissima, dove sul traguardo, ha conquistato la medaglia d’argento a due secondi dal metallo più prezioso.